2016: Un anno di Sport

0

Buon Anno a tutti! Diamo il benvenuto al 2017 nel migliore dei modi, ovvero salutando il 2016 e ricordando tutto ciò che è successo nello Sport quest’anno.

E’ stato un anno ricchissimo sportivamente parlando, pieno di gioie, dolori, sorprese e conferme.

Olimpiadi

E’ stato l’anno delle Olimpiadi di Rio, che hanno colorato le nostre giornate estive: Michael Phelps nel nuoto e Usain Bolt nell’atletica sono indubbiamente gli uomini di copertina di un’Olimpiade che ha regalato parecchie soddisfazioni anche all’Italia, con Gregorio Paltrinieri, la coppia di tuffi Cagnotto-Dallapè, e tanti altri, in cui non mancano alcune piacevoli sorprese. Anche nelle Paralimpiadi l’Italia non ha sfigurato grazie all’eterno Alex Zanardi e Bebe Vio, la giovanissima regina della scherma.

L’estate calcistica

L’estate ha visto protagonisti anche i campioni del Calcio, con il centenario della Copa America, vinta dal Chile, e soprattutto con L’Europeo in Francia che ha visto realizzarsi la favola del Portogallo di Cristiano Ronaldo. Per il campione portoghese è stato un anno da incorniciare, considerando anche la vittoria della Champions League con il Real Madrid (Finale in Derby con l’Atletico) e la conquista del quarto Pallone d’Oro.

Il calcio dei Club

Sempre nei mesi estivi si sono verificati i due trasferimenti più costosi del calcio italiano: il passaggio di Paul Pogba dalla Juventus al Manchester United per 101 Milioni di Euro (il più costoso della storia) e soprattutto il tradimento di Gonzalo Higuain, dal Napoli alla Juve, per 94 Milioni. Per quanto riguarda i Top 5 Campionati internazionali, quasi tutto nella norma, con le conferme di Juventus, Bayern Monaco, Barcellona, PSG. L’unica eccezione è data dalla Premier League, dove a trionfare è il Leicester City allenata da Claudio Ranieri e trascinata da Jamie Vardy, miracolo sportivo del 2016, insieme alla promozione in Serie A del Crotone.

Estate in lunetta

Dal pallone di cuoio alla palla a spicchi, l’anno di Basket ha regalato tante sorprese ma anche tante sofferenze. Il 2016 è stato l’anno di LeBron James, che torna Re dell’NBA trionfando con i suoi Cleveland Cavaliers, battendo in finale i Golden State Warriors, freschi di Record assoluto di partite vinte in stagione (73-9). Per consolarsi, i Warriors in estate hanno firmato Kevin Durant, uno dei migliori giocatori al Mondo. In Europa a conquistare il tetto della pallacanestro è il CSKA Mosca di Milos Teodosic, mentre in Italia l’EA7 Olimpia Milano si conferma Campione. Ma il 2016 cestistico è anche anno di illustrissimi ritiri e addii: Dai ritiri di Kobe e Duncan passando per Garnett, l’addio di Bargnani all’NBA e l’addio di Gentile a Milano.

Il caldo dei Motori

Per quanto riguarda i Motori, è stato l’anno dei riscatti: quello di Nico Rosberg, che batte Hamilton dopo una vita di sconfitte, salvo poi ritirarsi, e quello di Marc Marquez, che dopo un 2015 disastroso, torna fortissimo nel 2016 e vince il suo quinto Titolo mondiale. Se le quattro ruote hanno visto un’egemonia Mercedes, salvo l’Exploit in terra Catalana del giovanissimo Verstappen (più giovane vincitore di sempre, ndr), in MotoGP ci sono stati 9 vincitori diversi: Rossi, Lorenzo, Marquez, Pedrosa, Iannone, Dovizioso, Miller, Vinales e Crutchlow. Nel finale di stagione, il ritiro di Rosberg ha shoccato tutti, così come il passaggio di Jorge Lorenzo in Ducati. Anche nei motori dunque non sono mancate inaspettate novità.

Sport Minori

Dulcis in fundo, per quello che concerne Sport minori/di cui ci occupiamo meno, importante sottolineare la vittoria di Murray a Wimbledon ( Murray nel 2016 è diventato Nr.1 della classifica ATP) e la vittoria di Francesco Molinari, nel Golf, nell’Open di Italia.

Gli sportivi che ci hanno lasciato

E’ stato un 2016 a modo suo bellissimo, pieno di eventi, pieno di novità, pieno di passaggi che rimarranno per sempre nella storia dello Sport. Volevamo augurarvi un 2017 pieno di Sport, con un ricordo speciale per delle icone, che in questo 2016 ci hanno abbandonato: i poveri ragazzi della Chapecoense, vittime del disastro aereo che ha lasciato solo 5 superstiti, il genio del pallone Johan Cruijff, e forse l’icona dello Sport per antonomasia, un grandissimo uomo, anzi, “il più grande”, Muhammad Ali, “The Greatest”.

Enrico Boiani

Share.

About Author

Siamo un gruppo di ragazzi universitari sparsi per l'Italia che hanno a cuore l'informazione e il pensiero critico. Il nostro obiettivo è risvegliare lo spirito critico delle persone attraverso la pubblicazione di articoli, inchieste, riflessioni personali, poesie, rubriche d'arte e di scienza, canzoni che contengano spunti critici per sviluppare dibattiti, circolazioni di idee, dialoghi costruttivi. Vogliamo offrire uno spazio senza restrizioni in cui ognuno possa esprimere la propria opinione su un tema qualsiasi. Siamo assolutamente imparziali, non ci sono schieramenti politici o ideologie preponderanti, l'unico principio a cui facciamo riferimento è il libero pensiero. Essere inconsapevoli di ciò che accade intorno a noi è una rinuncia ad avere un ruolo attivo nella società. Informazione e riflessione critica, questo è ciò che in sintesi è Sistema Critico. Seguici anche su Facebook, YouTube, Instagram e Twitter.

Leave A Reply