Catalogna: un destino fuori dalla Spagna

0

La Catalogna diventa indipendente

Il 27 ottobre 2017, in seguito a una serie di concitanti trattative e voci di un possibile dietrofront da parte di Puidgemont, il parlamento catalano ha ufficialmente approvato a scrutinio segreto l’indipendenza della Catalogna dal governo centrale di Madrid decretata dal referendum popolare del 1 ottobre 2017.

 

Un destino segnato

È un risultato inevitabile, per una regione che non è mai stata spagnola fino in fondo, che ha sempre presentato caratteristiche (in primis il catalano come lingua ufficiale) che la rendevano troppo peculiare, troppo diversa dalla Madre Spagna, e tutto ciò non poteva risolversi con una semplice autonomia.

 

Legittimità popolare

Si può discutere all’infinito sulla costituzionalità dell’indipendenza, sul peso della volontà popolare, sulla storia e sulle forze che hanno mosso gli animi dei catalani, sulla legittimità di tale presa di posizione. Quello che non si può fare, è bendarsi gli occhi e sminuire il voto del popolo catalano come prodotto di una qualche spinta partitica o di un’irrazionale fomento collettivo che ha oscurato la ragione.

 

Puidgemont rischia

Adesso Puidgemont rischia circa 30 anni di carcere, e viene da chiedersi se sia giusto. Una pena deve essere commisurata al reato corrispettivo, quindi bisogna capire sostanzialmente in base a cosa giudichiamo la gravità di una pena. All’interno di quale quadro socio-economico, politico e culturale, aver permesso a un intero popolo di esprimere la propria opinione vale 30 anni di prigione? Possiamo considerare davvero tutto questo “sedizione e ribellione”?

 

Cosa pensare?

A breve potrebbe scattare il mandato di cattura, e l’Europa si trova a dover fronteggiare una questione assai complessa. Difficile credere, come egli stesso dichiara, che Puidgemont non sia in Belgio per chiedere asilo politico. 30 anni di carcere farebbero paura a chiunque. Bisogna andare nella profondità dei nostri valori occidentali per trovare la chiave di lettura di un caso così problematico. Difficile dare un giudizio valido se non si è catalani e/o non si conosce la storia dettagliatamente, e io sono il primo ad affermarlo.

 

 

Volontà ineludibile

Indipendentisti o unionisti, in entrambi i casi non si può far finta di niente di fronte a una regione, anzi, ad una comunità intera che ha espresso chiaramente la propria volontà.

Share.

About Author

Siamo un gruppo di ragazzi universitari sparsi per l'Italia che hanno a cuore l'informazione e il pensiero critico. Il nostro obiettivo è risvegliare lo spirito critico delle persone attraverso la pubblicazione di articoli, inchieste, riflessioni personali, poesie, rubriche d'arte e di scienza, canzoni che contengano spunti critici per sviluppare dibattiti, circolazioni di idee, dialoghi costruttivi. Vogliamo offrire uno spazio senza restrizioni in cui ognuno possa esprimere la propria opinione su un tema qualsiasi. Siamo assolutamente imparziali, non ci sono schieramenti politici o ideologie preponderanti, l'unico principio a cui facciamo riferimento è il libero pensiero. Essere inconsapevoli di ciò che accade intorno a noi è una rinuncia ad avere un ruolo attivo nella società. Informazione e riflessione critica, questo è ciò che in sintesi è Sistema Critico. Seguici anche su Facebook, YouTube, Instagram e Twitter.

Leave A Reply