Manchester City e PSG ultra-competitive: egemonia spagnola in bilico?

0

Inversione di potere

Manchester City e Psg ultra-competitive: egemonia spagnola in bilico? 14 squadre spagnole in finale di Champions League negli ultimi 20 anni. Addirittura 6 negli ultimi 4 anni. Che ci sia un’egemonia spagnola a livello europeo nell’ultimo ventennio è ormai constatato, ma forse il 2018 può davvero essere l’anno di due compagini che definire outsider sembrerebbe quantomeno blasfemo, alla luce degli onerosissimi e spesso esagerati investimenti fatti in quest’ ultimo decennio ma che in realtà hanno fruttato ben pochi risultati sperati.

 

 

Fortissime e antipatiche

Stiamo ovviamente parlando di due squadre odiate ai più, Manchester City e Paris Saint Germain, “ree” di aver capitalizzato uno sport soverchiando i vecchi principi di razionalità e programmazione attingendo spesso e volentieri a random al portafoglio accaparrandosi la stella più in voga del momento, funzionale o meno che fosse. Questo non importava, ciò che contava era invece il messaggio: far capire ai rivali chi dettasse legge sul mercato. Oggi, tuttavia, entrambe sembrano aver trovato un equilibrio, una programmazione più solida, e quel “progetto” di ammucchiare talenti più per marketing che per funzionalità si è via via trasformato in comprare pezzi pregiati, pagati sì a peso d’oro, ma che costituiscano finalmente un’orchestra. Perché il calcio si evolve, vero, ma la prerogativa per il successo è sempre la stessa: pianificazione e programmazione. Parole queste che sembrano essere entrate nel DNA delle due ricchissime squadre.

 

 

Man City la migliore?

Manchester City: ad oggi probabilmente la squadra più forte d’Europa. E chi lo avrebbe mai detto alla luce dei risultati dello scorso anno? Capace di annichilire il Napoli al San Paolo, Guardiola ha in pugno la Premier League dopo solo un terzo di stagione: il +8 sui cugini, i Red Devils di Mourinho, sono un margine rassicurante, che salvo grandi capovolgimenti porterà Pep Guardiola alla conquista del titolo.

 

 

Punti di forza: l’ex tecnico di Barcellona e Bayern Monaco ha trovato in Sanè, ala di 21 anni, l’uomo che spezza in due le difese avversarie. Una furia, una forza della natura: a Napoli la difesa partenopea spesso e volentieri ha faticato persino a leggergli la targa. E se pensiamo che sull’altra corsia c’è uno come Sterling, che in quanto a velocità ha realmente pochissimi eguali, capiamo bene che questo Manchester, soprattutto in ripartenza, è assolutamente incontrollabile. La qualità di Silva, De Bruyne e il baby prodigio Gabriel Jesus fa il resto. Questo Manchester City ha tutte le carte in regola per competere su tutti i fronti con chiunque.

 

 

Il PSG reclama il trono

PSG: tutti stanno sotto sotto aspettando il passo falso dei parigini per poter avanzare immediatamente critiche della serie “Con i soldi che hanno speso devono vincerle tutte 5-0”. Può darsi, ma il calcio, purtroppo o per fortuna, non è la Play Station, e non sempre avere i migliori è direttamente proporzionale ad avere successo. Che dire, il PSG in questo inizio di stagione sta letteralmente spazzando via chiunque gli capiti per strada. Chiedere al Bayern Monaco per credere. Vero, quei 3 davanti fanno paura: Neymar (220 milioni), Mbappè (180 milioni) messi accanto a Cavani risultano un mix letale per praticamente ogni difesa sulla faccia della terra, e i 39 gol fatti nelle prime 12 giornate lo testimoniano ampiamente. In Champions League la squadra di Unai Emery fa ancora meglio: 12 punti (punteggio pieno) con 17 gol fatti e nessuno subito nelle prime 4.

 

Ci attende una grande stagione

Ora l’Europa pare aver trovato altre 2 forti pretendenti al regno della Champions, pronte a prendere il testimone delle comunque mai sottovalutabili spagnole. Pep e Unai intanto si godono il momento, alla faccia dei soliti detrattori che aspettano solo il primo passo falso per far fiato alla bocca. City e PSG, questo è il vostro anno!

 

Share.

About Author

Siamo un gruppo di ragazzi universitari sparsi per l'Italia che hanno a cuore l'informazione e il pensiero critico. Il nostro obiettivo è risvegliare lo spirito critico delle persone attraverso la pubblicazione di articoli, inchieste, riflessioni personali, poesie, rubriche d'arte e di scienza, canzoni che contengano spunti critici per sviluppare dibattiti, circolazioni di idee, dialoghi costruttivi. Vogliamo offrire uno spazio senza restrizioni in cui ognuno possa esprimere la propria opinione su un tema qualsiasi. Siamo assolutamente imparziali, non ci sono schieramenti politici o ideologie preponderanti, l'unico principio a cui facciamo riferimento è il libero pensiero. Essere inconsapevoli di ciò che accade intorno a noi è una rinuncia ad avere un ruolo attivo nella società. Informazione e riflessione critica, questo è ciò che in sintesi è Sistema Critico. Seguici anche su Facebook, YouTube, Instagram e Twitter.

Leave A Reply