Il Messaggio di Riina

0
 

La morte del Boss

 
Stanotte, alle ore 3.37, presso il reparto detenuti dell’ospedale di Parma, è deceduto Totò Riina, il capo dei capi della mafia siciliana (e non solo). Leader assoluto di Cosa Nostra, dopo aver scalato per anni la piramide mafiosa attraverso numerosi attentati, stragi, complotti e sequestri.

Totò “û curtu”

Una struttura fisica che non rappresenta la forza di un uomo che da solo è riuscito a piegare un intero sistema al proprio comando. Mandante, purtroppo, dei celebri attentati a Carlo Alberto Dalla Chiesa, Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, nonchè di numerosissime stragi mafiose e di orribili omicidi. La sua morte getta ombre nel passato del nostro Paese, alle famose trattative “Stato-Mafia”, nonostante egli avesse ribadito più volte di essere un mafioso “duro e puro” che non trattava e non prendeva ordini da nessuno.

Giustizia (non) è fatta

C’è chi brinda, chi festeggia e chi esulta per la morte di un mostro, come quando un grosso male viene finalmente estirpato. Indubbio è che i crimini commessi in vita non gli renderanno la compassione e l’affetto di nessuno, ma credo che ci sia davvero poco da festeggiare. Un criminale morto in cella, dopo 24 anni di carcere, con una rete mafiosa come quella di Cosa Nostra, che ormai ha perso il suo storico potere. Un vecchio malato che si spegne come tanti altri, niente più, la cui morte non rende giustizia alle vittime. Totò Riina non è morto sciolto nell’acido, Totò Riina non è stato assassinato brutalmente, Totò Riina non è stato gambizzato, mutilato o dilaniato dai cani. Totò Riina è morto come una qualunque persona civile, e i suoi crimini disumani hanno lasciato un solco indelebile in questo Paese che troppo ancora ha da fare per far giustizia.

Una morte che fa riflettere

La sua morte deve essere un messaggio per le generazioni presenti e future, affinchè la lotta alla mafia non perda mai significato. Solo combattendo, con la mente e con le azioni, potremo rendere giustizia a ogni vittima di Totò Riina.
Share.

About Author

Siamo un gruppo di ragazzi universitari sparsi per l'Italia che hanno a cuore l'informazione e il pensiero critico. Il nostro obiettivo è risvegliare lo spirito critico delle persone attraverso la pubblicazione di articoli, inchieste, riflessioni personali, poesie, rubriche d'arte e di scienza, canzoni che contengano spunti critici per sviluppare dibattiti, circolazioni di idee, dialoghi costruttivi. Vogliamo offrire uno spazio senza restrizioni in cui ognuno possa esprimere la propria opinione su un tema qualsiasi. Siamo assolutamente imparziali, non ci sono schieramenti politici o ideologie preponderanti, l'unico principio a cui facciamo riferimento è il libero pensiero. Essere inconsapevoli di ciò che accade intorno a noi è una rinuncia ad avere un ruolo attivo nella società. Informazione e riflessione critica, questo è ciò che in sintesi è Sistema Critico. Seguici anche su Facebook, YouTube, Instagram e Twitter.

Leave A Reply