PAESE INCAPACE D’ACCOGLIERE

0

È palese che uno dei molteplici problemi dello stato italiano sia l’immigrazione. I flussi migratori sono presenti dal momento in cui l’essere umano comparve sulla terra, l’uomo migra da sempre. Vorrei disfare il luogo comune che alcuni partiti populisti utilizzano, cioè che “l’Africa in Italia non ci sta”; informo costoro che non sta migrando l’intera Africa ma determinate zone totalmente devastate da guerre, malattie e fame, parole che sono sinonimo di morte. Molteplici partiti/individui adusi all’ignoranza e al populismo, pronunziano continuamente l’irragionevole e balorda frase: “aiutiamoli a casa loro”. Li si potrebbe aiutare nelle loro terre se vi fosse una collaborazione bilaterale con lo stato da dove proviene quest’immigrazione è l’Italia, ma collaborazioni anche presunte o accordi il più delle volte non vengono osservati e purtroppo vi sono sempre i cosiddetti “traditori dei benefattori” di dantesca memoria, i quali da Dante erano collocati nel punto più basso dell’inferno. Ritengo che la persona straniera, proveniente da paesi ove regna la miseria e la guerra, dovrebbe trovare piena accoglienza nello stato civile in cui approda, tengo a sottolineare che il principio d’accoglienza è inserito all’interno della Costituzione Italiana (art. 10). Tuttavia l’Italia non può annoverarsi tra gli stati civili capaci d’accogliere; l’accoglienza implica l’integrazione sociale dell’individuo attraverso il lavoro, consegnando alle persone una posizione dignitosa all’interno della società. A mio avviso lo straniero appena raggiunta una nuova realtà in un paese sconosciuto, non dovrebbe sostare mesi in un centro d’accoglienza o per strada, facendo aumentare così la percentuale che cominci a delinquere. Lo stato Italiano non è in grado di gestire quest’esodo, perché le condizioni economiche del nostro paese non offrono alcuna prospettiva di crescita. Però non giudichiamo chi è affamato, ma chi affama i popoli, e gli italiani non critichino coloro che emigrano, perché i nostri avi fecero lo stesso.

Matteo Corrina

Share.

About Author

Piermarco Paci Fumelli, pesarese, classe 1996. Dopo aver conseguito la Maturità Classica, ho iniziato a studiare Scienze Biologiche all'Università Carlo Bo di Urbino. Per Sistema Critico, scrivo articoli inerenti all'ambito scientifico e cinematografico, di cui sono un grande appassionato.

Leave A Reply