Speech Cocktail Gallery

Spread the love

I nostri Speech Cocktail

Gli Speech Cocktail sono aperitivi culturali dove tanti ragazzi si incontrano per discutere di temi di attualità, davanti ad un buon drink. L’idea è di coniugare uno spazio di aggregazione sociale, quale è l’aperitivo, con un dibattito orizzontale dove ogni persona può esprimere un’opinione in merito ad un tema specifico. Ogni serata è dedicata ad un argomento che viene introdotto dai ragazzi di Sistema Critico, e che poi viene discusso da tutte le persone presenti. Lo Speech Cocktail è l’occasione per esprimersi, lo spazio del confronto aperto e dell’elaborazione costante di idee nuove. Ogni persona conta come le altre, chi vuole intervenire non deve fare altro che alzare la mano. Ogni volta che uno dei partecipanti parla, gli altri lo ascoltano in silenzio e gli lasciano la possibilità di manifestare chiaramente il proprio pensiero.

Non si tratta di un talk show dove azzuffarsi e dove a malapena si riesce a dire qualcosa. Tutti gli interventi vengono esposti in maniera completa, nel rispetto della persona. Non sono infatti ammessi insulti personali e discriminazioni, le idee sono il cuore degli Speech Cocktail, non i contrasti individuali. Grazie a questi incontri si è liberi di essere se stessi, di poter parlare liberamente senza paura di essere tacciati. Si può anche solo ascoltare: l’idea è che lo Speech Cocktail sia un momento unico per imparare ma anche per insegnare. Ognuno di noi porta con sé una conoscenza che qualcun altro non possiede, ed esplicitandola si ha l’opportunità di rendere tutti partecipi della propria esperienza.

Lo Speech Cocktail ha fin da subito avuto un successo clamoroso, quasi inaspettato. Fin dai primi incontri si registravano 40 partecipanti in media, e nel corso degli anni sono aumentati, arrivando a toccare picchi di 80 persone. I ragazzi ci ringraziano ogni volta per aver dato loro l’occasione di poter finalmente esprimersi. Uno spazio che prima non esisteva, una realtà nuova. Lo Speech Cocktail ha intercettato un enorme bisogno di spazi di confronto e discussione che manca tanto alla nostra generazione. Una generazione virtuale abituata a disintermediarsi attraverso l’utilizzo degli smartphones, che comunica solo sui social network.

Ma non per questo una generazione di falliti e di zombie, come spesso ci etichettano i nostri genitori. Al contrario, una gioventù che brucia (parafrasando il luogo comune della “gioventù bruciata”). Una generazione troppo spesso relegata ai margini del dibattito politico e sociale, di cui ci si riempie la bocca con slogan come “evitare la fuga di cervelli” o “servono politiche per i giovani”. Molto più facile parlarne ma continuare silenziosamente a credere, bacchettati da facili paternalismi, che i giovani della generazione Z siano persone vuote. Lo Speech Cocktail ci ha dimostrato l’immenso potenziale dei ragazzi, la loro voglia di esistere e di cambiare il mondo, ancora appannaggio dei genitori.

Uno spazio per essere, il luogo della discussione. Drink e dibattito, voglia di esprimersi e di bruciare. Questo è lo Speech Cocktail, il mondo raccontato con gli occhi dei giovani.