Finalmente Morbidelli!

E’ finalmente arrivata la prima vittoria di Franco Morbidelli in Moto2. Dopo 3 buone stagioni, condite da qualche Podio, è riuscito a trionfare. Il tutto è accaduto Domenica scorsa, nel deserto del Qatar, alla prima prova del Motomondiale.

Morbidelli, dopo qualche giro di riscaldamento, ha dominato per tutta la gara. Una volta superato Thomas Luthi, ha creato un buon Gap tra sé e gli inseguitori, che gli ha permesso di vincere la gara senza troppe difficoltà. A salire sul gradino più basso del Podio è stato Nakagami, pilota molto veloce soprattutto nelle prime prove del Week-End.

Morbidelli-Podio

Una vittoria importante

La vittoria di Franco Morbidelli è fondamentale. Oltre alla grande prova di Baldassarri a Misano dell’anno scorso, è il secondo italiano a trionfare in Moto2 dopo 4 anni. Questa categoria infatti, è molto ostica per gli italiani. Se in Moto3 i talenti sono tanti e in MotoGP ci sono Rossi,Iannone e Dovizioso, la presenza di grandi piloti tricolore in Moto2 è ridotta. Ed è questa l’importanza della vittoria di Franco. E’ vero, molti campioni della Moto2 sono saliti di categoria, e il livello di talento, quest’anno, non è dei migliori. Proprio per questo però bisogna sfruttare l’occasione e tornare a vincere un Mondiale nella categoria intermedia. L’ultimo a farlo è stato Marco Simoncelli, in 250cc, nel 2008.

L’italo-brasiliano ha tutte le carte in regola per riuscirci. Buon talento, molta velocità, scarsa concorrenza e un grande Team alle spalle, quel MarcVDS  Estrella Galicia che potrebbe, in futuro, garantirgli anche una sella Honda in MotoGP.

Gli avversari del “Morbido”

Avere una moto buona non basta. Bisogna essere più forti di tutti. Franco non dovrebbe avere troppi problemi quest’anno. Considerando che Zarco, Folger, Rins e Lowes sono passati in MotoGP, i rivali sono veramente pochi. Si parla di Luthi (vero rivale per il Campionato), Alex Marquez, Oliveira e Nakagami, oltre al rookie Quartararo. Tutti avversari che Morbidelli conosce e che ha saputo battere nel recente passato.

E’ solo la prima gara. Vedremo come andrà a finire, sperando che un Italiano possa tornare a vincere gare e a far gioire a fine Campionato tutti i tifosi.

Enrico Boiani