giovedì, 23 Maggio 2024

Massimiliano Marra

Di radici italo-cilene ma luganese di nascita, attualmente studio economia e politiche internazionali all’Università della Svizzera Italiana e mi interesso di storia e relazioni internazionali con un occhio di riguardo ai contesti extraeuropei. Nel tempo libero suono il basso elettrico e vado in burn out di musica.

Il Venezuela e l’annessione dell’Esequibo. Una nuova guerra alle porte?

Nel 2014, dopo aver strappato la Crimea all'Ucraina per mezzo dei suoi "omini verdi", la Russia aveva indetto un referendum dalle modalità molto dubbie...

Víctor Jara: la giustizia ritrovata a cinquant’anni dal golpe cileno

Storia e musica si intrecciano continuamente. Ogni evento storico trova la propria colonna sonora nei canti popolari e nei brani di quegli artisti che...

Le nuove leve dei BRICS: un allargamento problematico

Tra gli acronimi più citati dagli economisti del nuovo millennio, i BRICS hanno deciso di espandersi includendo sei nuovi paesi. A partire dal 1°...

El Salvador e le pandillas: il dilemma tra sicurezza e diritti umani

Nella Repubblica di El Salvador non accenna a placarsi la politica di zero tolleranza del controverso presidente Nayib Bukele contro i gruppi criminali, le...

Brasile: le guerre di religione di Lula e Bolsonaro

Ricche di colpi di scena, in Brasile le elezioni dello scorso 30 ottobre vinte da Lula per una percentuale risicatissima (50,9% contro il 49,1%...

Otto per mille, il perpetrarsi dello stato confessionale

Tra le istituzioni più moderne dello Stato italiano sorto dal secondo dopoguerra si scorge un vecchio rudere. La carcassa, purtroppo ancora in vita, dei...

L’elezione di Petro in Colombia: una nuova “marea rosa” latino-americana?

Le elezioni presidenziali in Colombia hanno decretato la vittoria del candidato Gustavo Petro con il 50.57% dei voti. Senatore progressista ed ex-sindaco di Bogotá,...

Russia e Israele: dalla mediazione allo shock delle dichiarazioni di Lavrov

Israele all'inizio delle ostilità da parte della Russia si era presentato come un possibile mediatore, forte dei suoi buoni rapporti con Mosca. L'approccio distaccato...

Don’t look up: tra crisi climatica ed eco-ansia

Le questioni ambientali solo recentemente stanno ottenendo la giusta attenzione grazie all'attivismo e alle numerose iniziative della società civile, nonché agli effetti visibili del...

Un Cile diverso: la svolta di Gabriel Boric

In Cile il ballottaggio per le elezioni presidenziali ha visto vittorioso il socialista Gabriel Boric con il 55,8% dei voti. Nonostante ciò, l'appuntamento alle...
Consent Management Platform by Real Cookie Banner