domenica, 03 Marzo 2024

Alessandro Dowlatshahi

Classe 1998, ho conseguito la Laurea Magistrale in Lettere Moderne presso l’Università degli Studi di Milano, chiudendo il mio percorso accademico con un lavoro di ricerca tesi a Santiago del Cile. Le mie radici si dividono tra l’Iran e l’Italia; il tronco si sta elevando nella periferia meneghina; seguo con una penna in mano il diramarsi delle fronde, alla ricerca di tracce umane in giro per il mondo.

Ultras, tra memoria storica e stigma sociale

Etichettati come teppisti e facinorosi, gli ultras sono spesso stati considerati la parte nociva del mondo del calcio. Nel corso degli anni, vari episodi...

Iran e donne, le violenze non si fermano

Sale a 18 il numero delle donne impiccate nel 2023 in Iran. Il nome di Samira Sabzian è in coda a questa lista dell’orrore....

Il dramma della complessità al tempo dei social

«Potremmo andare avanti a lungo. Il problema con i social network, e l’attivismo su TikTok, è che non puoi dire la verità. Puoi fingere di...

Cile, a 50 anni dal golpe

Nella mia città un giorno un giorno è morto il sole di primavera. Alla mia finestra sono venuti a dirmi: vai, prendi la tua chitarra la tua voce...

Calcio, alle origini del gioco della gente

Se la loro curiosità fosse destata ed effettuassero un'indagine sulle città umane intorno al globo, scoprirebbero rapidamente che quasi ogni grande zona del pianeta...

2666 di Roberto Bolaño, specchio abissale del nostro presente

Un grande romanzo è sempre una preziosa lente sulla realtà. Questo è senza dubbio il caso di 2666 di Roberto Bolaño, illustre autore cileno...
Consent Management Platform by Real Cookie Banner